Cookies I


Questa è la settimana delle americanate... ma è solo un caso, o meglio, solo la presenza di qualche ingrediente da eliminare dalla dispensa, che, guarda un po', poteva essere utilizzato per un generale amarcord sui dolciumi prediletti negli States. Stavolta erano un pugno d'uvetta e i fiocchi d'avena, e allora ecco qua gli old-fashiones Oatmeal Cookies, a memoria d'uomo tra le merende preferite dagli scolari americani per il loro lunch-box: i biscottoni croccanti fuori e morbidi dentro, di dimensioni esagerate come tante cose loro, quelli che le mamme nelle vignette di Norman Rockwell facevano trovare appena sfornati ai ragazzini di ritorno da scuola o preparavano in quantità industriali per la festa di fine anno...
Insomma, ecco come ritrovarvi con un paio di dozzine di cookies proprio vecchio stile...ma buoni, a condizione di non esagerare, se tenete alla linea, perché pure l'apporto calorico è americanissimo!
  • 320 g. di farina 00;
  • 120 g. di burro ammorbidito;
  • 120 g. di zucchero semolato;
  • 150 g. di zucchero di canna (Mascobado);
  • 2 uova M;
  • 120 g. di nocciole tritate;
  • 100 g. di fiocchi d'avena;
  • 1/2 cucchiaino di bicarconato;
  • 1/2 cucchiaino di sale;
  • 100 g. di uvetta passa;
  • Vanillina.
Mescolare farina, avena, bicarbonato e sale; a parte amalgamare a crema burro, zucchero e vaniglia ed aggiungere le due uova, una alla volta, incorporandole bene; proseguire con la miscela di farina e le nocciole e l'uvetta. Porzionare l'impasto a cucchiaiate sulla teglia rivestita di carta forno, mantenendole distanti perché i biscotti si allargheranno, e cuocere in forno preriscaldato a 180º per circa dieci minuti, una teglia alla volta, inché i biscotti non sono dorati ai bordi e solidi in superficie, ma non ancora induriti. Questo, però, dipende dai gusti personali: in America essere underbaked, cioè "poco cotto" è per un cookie un... complimento, tanto che si legge sulle etichette a mo' di pubblicità, io invece li lascio un tantino in più. Voi provate in tutti i gradi di doratura... e poi scegliete quale preferite!

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi