Eierkränzchen


Ovverossia, coroncine all'uovo. Vengono dall'ex Germania Est, precisamente dal Mecklemburg-Vorpommern, e sono frollini ricchissimi in uova, tipo Tarallucci del Mulino Bianco: non offriteli al vicino di casa che soffre di colesterolo, anche fosse antipatico come il vicino di Paperino! Però, sono buoni. Anche questi non erano, ahimé, a uso personale... che tempi da cani. Erano da regalare. La ricetta viene da B. e H. Otzen, DDR-Backbuch (Komet, 2005).
La particolarità è che per farli si utilizzano anche uova sode. Nei ricettari della DDR si trovano effettivamente delle spiegazioni che oggi ci lasciano un po' interdetti, per esempio che si potevano utilizzare anche "uova conservate". Boh?!? Forse queste annotazioni si riferiscono a certe difficoltà nel reperire sempre ingredienti freschi, a seconda delle disponibilità del mercato. In questa ricetta però non è il caso, per fortuna, si tratta semplicemente di uova fresche e alcuni tuorli cotti.
Per una cinquantina di pezzi:
  • 250 g. di burro;
  • 180 g. di zucchero;
  • zeste grattugiato di un limone bio;
  • 7 tuorli sodi;
  • 1 bustina di vanillina;
  • 2 tuorli freschi (uova M);
  • 375 g. di farina.
Si tratta di lavorare a crema il burro morbido con lo zucchero, la vanillina e la buccia di limone e poi di aggiungervi gradatamente i tuorli sodi e ben schiacciati con la forchetta o il passapatate, e quelli freschi. Alla fine aggiungete anche la farina e lavorate il tutto fino ad ottenere una pasta frolla che lascerete riposare coperta per un'ora.
Dopo il riposo formate bastoncini della grossezza di un dito, lunghi una dozzina di centimetri, e chiudeteli a ciambellina. Lucidateli con albume e passateli a faccia in giù in zucchero di canna a grani grossi (Demerara) o preferibilmente in granella di zucchero (che poi sarebbe ciò che prevede la versione originale, ma a me era finita). Fateli cuocere in forno preriscaldato a 225º per 12 minuti.

Commenti

  1. wow ma sono splendide!! segno ovvio..le tue ricette sono super!

    RispondiElimina
  2. ummm fanno venire l'acquolina in bocca .))

    RispondiElimina
  3. Buonissime queste coroncine! dolci e croccanti al punto giusto!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. queste coroncine mi ispirano assai, potrebbero trovare posto nella mia ipermega produzione natalizia.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi