Haselnusstaler

Ben trovati a tutti!
Dove sono stata? A casa... In questo periodo la pasticceria è off-limits, per più di una ragione: da una parte impegni di lavoro, dall'altra, ahimé, dieta dimagrante. Mi sono portata a casa, a titolo di souvenir d'Italie, qualche chilo che preferisco non avere tra i piedi nel preparare dolciumi: siamo in due, anche a voler utilizzare gli stampini dei Puffi, me ne toccherebbero sempre quantitativi che non vanno d'accordo con alcun proposito salutista. Allora ne approfitto per inserire alcune ricette messe in archivio quando ancora giocavo col pensiero di aprire un blog senza avere - timidezza boia - il coraggio di farlo! Questi sono Haselnusstaler, biscotti alla nocciola, tirolesi, dal mitico So backt Südtirol del trio Gasteiger-Wieser-Bachmann (l'ho già citato altrove, ma per chi volesse comprare il libro e mi leggesse ora per la prima volta, l'editore è Athesia).
Per farne una trentina, procuratevi:
  • 100 g. di burro;
  • 125 g. di zucchero;
  • la punta di un cucchiaino di zeste di limone grattugiato;
  • 2 uova medie;
  • 130 g. di farina 00 (#405);
  • 130 g. di nocciole tostate e finemente macinate;
  • un cucchiaino di cacao in polvere;
  • un pizzico di cannella;
  • 1/2 bustina di lievito per dolci.
Facilissimo: impastate il burro, non freddissimo, con lo zucchero e la buccia di limone finché non vedrete più pezzetti di burro non amalgamati, poi agiungete le uova, la farina, le nocciole, il cacao, la cannella e il lievito setacciato, per formare una pasta che lascerete riposare mezz/ora in frigo. Al termine del riposo stendetela su una superficie infarinata, non troppo sottile (circa mezzo centimetro, dicono gli autori), e ritagliatela a dischetti da cuocere in forno preriscaldato a 180 g. per otto-dieci minuti. Provateli per Natale... qua, forse perché il clima volge all'invernale, al supermercato inizia già il bombardamento pubblicitario per la biscotteria natalizia. Resistere, resistere, resistere! che siamo fuori stagione...

Commenti

  1. Mamma mia, mi hai fatto venire l'acquolina in bocca! Grazie, messi in lista tra le cose da fare, buon fine settimana!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi