Gâteau basque



Ecco una semplice e buona torta francese... ma non era basca? sì, nel senso che viene dai Paesi baschi francesi e dovrebbe, a rigore, utilizzare la marmellata di ciliegie nere prodotta nella regione d'Ixtassou. La ricetta viene da un bel libro di Jill O'Connor, Simple French Desserts, Chronicle Books, San Francisco, 2000.
Vi consiglio di prepararla, potendo, anche due giorni prima e di conservarla coperta con stagnola: il giorno della cottura è buonissima, ma dopo un po' di riposo è sublime, sia per sapore che per consistenza.

In formato europeo, gli ingredienti sono:
  • 225 g. di burro morbido;
  • 230 g. di zucchero;
  • 250 g. di farina 00 (#405);
  • un pizzico di sale;
  • un cucchiaino di lievito per dolci;
  • 3 uova L;
  • 1 bustina di vanillina o 1 cucchiaino di estratto liquido di vaniglia;
  • qualche goccia di essenza di mandorla;
  • 200-250 g. di marmellata di ciliegie nere o di amarene (l'autrice propone 1/3 di tazza, cioè 100 grammi: troppo poco, secondo me, rischia di seccarsi, a meno che non sbagli io il conto. Mi ricordo più marmellata, quando preparavo la torta basca in America!);
  • mandorle a lamelle per decorare.
Preriscaldiamo il forno a... 325 gradi? no, maledettissimi, sono Fahrenheit: 160º, e mettiamo uno stampo imburrato e infarinato. Poi si parte dal burro, che come sempre va ben montato aggiungendo gradualmente lo zucchero e poi le uova, una alla volta, il sale e la vaniglia.
Quando la crema è ben spumosa, si aggiunge anche la farina setacciata con il lievito finché si ottiene una pasta morbida e omogenea. Ne versiamo metà nello stampo e poi vi lasciamo cadere, a cucchiaiate, la marmellata a cui avremo mescolato l'estratto di mandorla, spandendola fino a tre centimetri circa dal bordo. Ricopriamo con il resto della pasta, sempre prima a cucchiaiate e poi "spalmando" perché non si veda più il ripieno, e poi spargiamo le mandorle a lamelle. Dopo 40-50 minuti di cottura, controllando con la prova stecchino, la torta basca è pronta.

Commenti

  1. Quanti bei post avevo in arretrato! Tutti bellissimi dolci, irresistibili per un golosona come me!

    RispondiElimina
  2. dolce buonissimoooooooooooooooo!!:)complimenti come sempre!:)

    RispondiElimina
  3. wow che buona che è questa torta nn la conoscevo am quando si parla di dolci sono sempre pronta a provare!!antonella visto che sei cosi brava con i dolci perche nn aprtecipi al mio contest sulle cheesecake???passa dal mio blog che ci sono tutte le indicazioni!!baci imma

    RispondiElimina
  4. che bella! ma di solito questo dolce non ha la crema dentro ?

    RispondiElimina
  5. No, credo Che la versione con crema sia un'aggiunta. Una Volta voglio provarla!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi