Biscotti alla panna

Ma sì... evviva il biscotto taroccato! Ormai sto diventando peggio di un laboratorio clandestino alle prese con le finte borse Prada. Oggi tocca a un altro classico del Mulino Bianco, non fosse che la ciambellina ha il buco troppo largo: il biscotto alla panna alias le Macine. Dalla solita ricetta suggerita sulla confezione e ricopiata chissà quando. Ho modificato la dose della panna: con i 5 cucchiai consigliati dal Mulino Bianco non impastate proprio niente.
Che buone... non possono dirsi biscotti leggeri, ma di soddisfazione ne danno!
Un reggimento di soldati potrà beneficiare della dose per cinquecento grammi di farina. Ecco qua:
  • 500 g. di farina 00 (#405);
  • 50 g. di fecola di patate;
  • 150 g. di zucchero a velo;
  • 100 g. di burro (non freddissimo);
  • 100 g. di margarina;
  • 1 uovo L;
  • 100-120 ml. di panna fresca (a seconda della capacità di assorbimento della farina: che marca usate?)
  • 1 bustina di lievito;
  • 1 pizzico di sale;
  • 2 bustine di vanillina.
Si setacciano insieme farina, fecola e lievito e vi si aggiunge la vanillina e lo zucchero; fatta la fontana, si mette al centro il burro a dadini e la margarina, amalgamando con le mani. In ultimo si aggiungono l'uovo e la panna. Dopo un riposo di mezz'ora in frigorifero l'impasto è pronto per essere steso, piuttosto spesso (mezzo centimetro) e per essere ritagliato a ciambelline; la cottura avverrà in forno caldo a 200º per 10 minuti circa, finché i biscotti non sono ben dorati.

Commenti

  1. ti rubo la ricetta ,da provare assolutamente!

    RispondiElimina
  2. che buoni!!!Devono essere speciali!!!

    RispondiElimina
  3. Ehi, ma quante cose hai postato che non avevo visto?!?!
    Eh sì, mi sa che ci stai prendendo un po' gusto al tarocco... è qui esce la tua vera anima del sud ... ma non è che in fondo in fondo sei napoletana??? ;)))
    Baci
    Stefania

    RispondiElimina
  4. Copiero'la tua ricetta mi piacciono molto questi biscottini e anche altre tedesche.Sei molto brava,ciao,ciao.........

    RispondiElimina
  5. eh,palermo napoli una faccia una razza... e forse anche palermo pechino! ciao!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi