Torta allo yoghurt e ciliegie

Un paio di settimane fa abbiamo fatto colazione in uno dei panifici Kühnbaum, che sono "tipici" di questa zona del Brandeburgo e preparano tante, ma tante cose buone. Il sabato però l'offerta non è molto ampia, e quel giorno lo sembrava ancora meno, così - un po' a malincuore - mi sono buttata su una Jogo-Kirsch-Schnitte. Niente di male, si capisce; è che in quel momento mi sembrava la prima cosa che capitava. E invece sorpresa: mi è piaciuta tanto che, andando via, ho pensato: "sabato prossimo sarete taroccati".
Detto, fatto: e pazienza se i dolci Kühnbaum si basano su ricette di tradizione familiare. Il che sarà anche vero, ma in questo caso non ci voleva molto a copiare partendo da una base da pasta allo yoghurt. Occorre dire che questo tipo di pasta è leggermente più asciutta rispetto all'impasto "da ciambellone" che si fa con il burro: l'ho osservato anche per la torta del panificio; ma vuol dire solo che la torta sarà ancora più buona nei giorni successivi, se avrete cura di coprirla con della stagnola o altro. Una differenza resta, cioè che l'originale prevede, oltre alle briciole di frolla, anche una colata di glassa di zucchero che io non ho messo per semplice pigrizia, non sapendo se l'esperimento sarebbe riuscito. Dato che è andata così bene, sarà per un'altra volta!
Ecco quello che vi serve, tenendo conto che il dolce non va cotto in stampo rotondo ma in una grande teglia rettangolare.
  • 3 uova M;
  • 250 g. di zucchero;
  • buccia grattugiata di limone (un cucchiaino);
  • 125 g. di yoghurt naturale;
  • 100 ml. di olio di semi (mais, o altro olio di sapore delicato);
  • 375 g. di farina 00 (#405);
  • 1 bustina di lievito in polvere;
  • 2 barattoli di ciliegie al naturale o 1 kg. di ciliegie fresche
Preriscaldate il forno a 160 gradi e predisponete la teglia unta e infarinata. Sbattete a spuma le uova intere con lo zucchero e il zeste di limone e poi incorporate a filo lo yoghurt e l'olio, per terminare con la farina setacciata con il lievito, da unire a poco a poco con la spatola o il cucchiaio di legno. "Spalmate" l'impasto nella teglia e distribuitevi sopra le ciliegie lavate, snocciolate e ben asciutte (se sono conservate, lasciatele sgocciolare prima di utilizzarle).
Sulle ciliegie spargete un po' di zucchero e lo Streusel, cioè le briciole, preparate con
  • 100 g. di farina 00 (#405),
  • 50 g. di burro,
  • 25 g. di zucchero,
  • 1 cucchiaio di miele,
intridendo bene la farina fino ad ottenere un composto sabbioso.
Lasciate cuocere il dolce per circa 40 minuti e, una volta intiepidito, versatevi sopra, se volete, la glassa preparata con 250 g. di zucchero a velo e un paio di cucchiai di acqua o succo di limone.

Commenti

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi