Biscotti al caffé

Biscottino da colazione facile, velocissimo e innocuo, nel senso che disturba poco in cucina. E permette di utilizzare al meglio certo caffé italianissimo dal gusto così forte che a me personalmente ricorda la cicuta o altri veleni. Ebbene sì, non sono patriota in fatto di caffé. Non trovate facilmente altri italiani che mostrino snaturate preferenze per la versione tedesca, servita con tanto di mini-bricco del latte o della panna a parte e microbiscottino di accompagnamento.
La forma, che dovrebbe ricordare vagamente il chicco del caffé, l'ho copiata a qualcuno che non ricordo più, la ricetta, nella sua versione qui pubblicata, no, anche se è frutto di modifiche di altre già esistenti.
Con questa dose otterrete 35 biscottini da 10 grammi ciascuno. 
  • 200 g. di farina 00 (#405)
  • 60 g. di margarina;
  • 70 g. di zucchero finissimo o a velo;
  • 1 uovo M;
  • una tazzina di caffé ristretto (circa 4 cucchiai);
  • un pizzico di bicarbonato.
Impasto una pasta frolla, la porziono a palline a cui dò una forma ovale e un'incisione per sagomare il chicco. In forno a 170º per una ventina di minuti, o finché non sono dorati, ed ecco pronta la provvista per colazione!

Commenti

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi