Gâteau creusois

 

Se avete degli albumi da riciclare, il creusois è una soluzione davvero eccellente. Si chiama così dalla Creuse, che è una provincia del Limousin, e pare che la ricetta sia stata scoperta in una pergamena del Quattrocento, scritta in antico francese, e lanciata sul mercato con grande successo, previa fondazione di un'associazione specifica per il sostegno del creusois come prodotto tradizionale. Ma il concetto è talmente semplice che prepararlo in casa è la cosa più ovvia del mondo, e pertanto eccovi qua la ricetta. Un dolce familiare par excellence, fatto di albumi, nocciole e zucchero, che ricorda per certi versi la visitandine alle mandorle, ma con un aroma molto deciso che vi ricorderà la Nutella anche in assenza di cioccolato:  quale motivo migliore per provarlo? 
  • 75 g. di farina;
  • 100 g. di burro fuso e raffreddato;
  • 2 pizzichi di lievito per dolci;
  • 4 albumi;
  • 1 bustina di zucchero con vaniglia;
  • 125 g. di nocciole tostate e macinate finemente.
Il procedimento è semplicissimo e consiste nel mescolare gli ingredienti asciutti incorporandovi il burro fuso. A questa miscela si aggiungono delicatamente gli albumi montati a neve ben ferma. Se un po' si smonteranno, non è un problema, soprattutto all'inizio è normale. L'impasto si cuoce in uno stampo apribile da 18-20 cm. di diametro, in forno caldo a 160º per mezz'ora. Se fate raffreddare la torta a "faccia in giù", risulterà particolarmente soffice; ma non è necessario.
Se poi volete un effetto speciale, servitela con lo zabaione, preparato con tanto Marsala, come nella foto sotto, in cui non si intuisce che c'è un segreto, Lo zabaione è finto, nel senso che non ci sono i rossi d'uovo: è una semplice crema alla vaniglia, molto fluida, che faccio con 200 ml. di latte, due cucchiai di farina di riso, una stecca di vaniglia e un bicchierino di passito, zibibbo o Marsala; ma badate che queste dosi sono solo indicative, e potete modificarle a piacere a seconda della quantità di crema che vi serve.



Commenti

  1. bella e morbida da vedere ... senz'altro buona.
    mandi

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi