Cong you bing, ovvero Crêpes asiatiche al cipollotto

 
Cong you bing è il nome di certe sfogliatine cinesi che mangiavamo sempre in California, dove i ristoranti asiatici erano rivolti anche agli asiatici e non si ritenevano tali solo perché mettevano dappertutto l'anatra e l'ananas. Qui le troveremmo solo al supermercato, ma sinceramente non mi fido. Sono grassissime e il sapore non è quello. Dopo un paio di tentativi deludenti subito dopo il nostro rientro in Europa, ci avevo rinunciato, finché non ho trovato la ricetta giusta grazie alla coreana Missboulette. Vi rimando al suo sito per foto passo passo del procedimento; la spiegazione è in tedesco, ma le immagini parlano chiaro.
La preparazione si basa sul principio della pasta sfoglia, però utilizzando un impasto molto più semplice a base di farina e acqua calda. Con l'aiuto di un po' d'olio di sesamo... e di gomito, perché dovrete lavorare col mattarello, otterrete morbide crêpes sfogliate fuori e più compatte all'interno. Sono buonissime per accompagnare piatti asiatici e l'unico "problema" è che vanno mangiate preferibilmente calde. Per 12 pezzi:
  • 300 g di farina;
  • 1 cucchiaino di sale;
  • 185 ml d'acqua bollente;
  • 4-5 cipollotti, solo la parte verde e tagliata a pezzetti molto sottili;
  • 3 cucchiai di olio di sesamo;
E procediamo:
1. mescoliamo farina e sale;
2. versiamo sopra l'acqua bollente e vai col cucchiaio di legno; verrà fuori un impasto inizialmente colloso che poi si compatta;
3. non appena tiepido lo lavoriamo con le mani finché non è liscio e si stacca dal recipiente; e lo lasciamo riposare coperto per mezz'ora;
4. lo dividiamo in 12 palline e le stendiamo sottili su unl piano infarinato. E adesso viene il bello, cioè la sfogliatura-questi cinesi!
5. Spennelliamo ogni sfoglia con olio di sesamo e ci spargiamo sopra i pezzetti di cipollotto;
6. Arrotoliamo le sfoglie su se stesse tipo sigaretta, ben strette, e avvolgiamo i serpentelli a chiocciola;
7. Schiacciamo con la mano ogni porzione e stendiamo col mattarello in dischi di 12 cm. circa, con attenzione perché il cipollotto ogni tanto tende a scappare, ma non è difficile.
Queste crespelle si cuociono in padella, unta con ancora un po' d'olio di sesamo e a calore non troppo forte, finché non sono croccanti all'esterno e si servono ben calde con salsa di soia e zenzero.

Commenti

  1. molto, ma molto simili alla nostra piadina.
    ti scopro per i crumpets. mi piaci sai? mogliedaunavita

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi