Arluno (di Iginio Massari) mignon


Massari ha chiamato Arluno, che è il nome di un luogo, una torta di mandorle aromatizzata al liquore e rivestita di marmellata d'arancia. La ricetta è nota, non credo di scoprire nulla tranne che... anche in versione mignon è uno schianto.

Montare
  • 125 g. di burro a t.a.
  • 125 g. di zucchero a velo
  • vaniglia (meglio i semi "freschi").
Aggiungere
  • 30 g. di farina di mandorle
 Sbattere a frittata
  • 60 g. di uova intere
  • 25 g. di tuorli
 e incorporare poco alla volta.
In ultimo aggiungere
  • 15 g. di liquore Strega
e (ben setacciati insieme) 
  • 30 g. di fecola
  • 30 g. di farina di mais
  • 30 g. di farina 00
  • 1,5 g. di lievito.
Riempire otto pirottini da muffins e cuocere a 180 gradi controllando con lo stecchino. Se preferite una torta unica (piccola), cuocere 45-50 minuti (idem). Spennellare i dolcini (o la torta) con marmellata di arancia o comunque di agrumi e decorare con pistacchi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi