Torta di rabarbaro di Mette Blomsterberg



Ho comprato a Copenhagen il ricettario di Mette Blomsterberg, che da quelle parti è un nome notissimo, un po' come in Italia Montersino. Ne è valsa la pena... Ecco la sua Rabarbertærte alla crema di mandorle. Quelle in Danimarca le mettono dappertutto.
Peccato che la stagione del rabarbaro sia finita (e da ciò si capisce quanto sia in arretrato con la pubblicazione di ricette), ma tanto poi torna.

Base
  • 300 g. di farina 00 (#405)
  •  100 g. di zucchero a velo
  • 150 g. di burro a temperatura ambiente
  • 1 uovo.
 Preparare con quest ingredienti una pasta frolla impastandoli rapidametne. Riporre al fresco per mezz'ora, poi stendere allo spessore di 5 mm circa spolverando con farina. Preparare uno stampo da 24 o 26 cm. e foderarlo con la pasta.
Ripieno
  • 175 g. di rabarbaro già pulito 
  • 1 cucchiaio di zucchero

  • 100 g. di marzapane da pasticceria
  • 40 g. di zucchero
  •  1 bustina di zucchero con vaniglia
  • 1 cucchiaio di amido
  • 1 uovo
  • 100 ml. di panna da montare

Cospargere il rabarbaro a pezzetti con il cucchiaio di zucchero.
Lavorare insieme il marzapane, i 40 g. di zucchero e quello con la vaniglia. Aggiungere l'uovo, l'amido e la panna liquida a più riprese. 
Spargere il rabarbaro sul fondo di pasta frolla e ripartirlo in modo uniforme, poi versarci sopra il ripieno. Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 20-25 minuti, fino a che la superficie non è ben dorata. Lucidare con gelatina d'albicocche e cospargere con pistacchi tritati.

Commenti

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi