domenica 22 febbraio 2015

Coconut Biscotti (di Re Artu')



Variazione sul tema, come sempre messa a punto da quei gran benemeriti dell'umanità che gravitano intorno alla King Arthur Flour. Fateli perché sono buonissimi e se avete più pazienza di me intingeteli da un lato solo nel cioccolato fondente, che con la noce di cocco (che qui dà un aroma molto delicato) fa la morte sua.

  • 64 g. farina di cocco (reparto celiaci; non stiamo parlando di noce di cocco grattugiata)
  • 177 g. farina 0 (#550, all-purpose)
  • 85 g. burro
  • 130 g. zucchero
  • 1/2 cucchiaino sale
  • vaniglia
  • 1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci
  • 3 uova 
  • zucchero per spolverare
  • optional: 60 g. di cocco grattugiato o in fiocchi, tostato

1. Riscaldare il forno a 175º.
2. Mescolare le due farinee il cocco tostato se ce lo mettete. Mettere da parte.
3. Montare burro e zucchero con il sale e la vaniglia. Quando la massa sarà morbida e ben spumosa aggiungere le uova ad una ad una e il lievito . Se fa un po' l'effetto stracciatella, niente panico, continuando a lavorarla ritornerà perfetta.
4. Aggiungere (lavorando a bassa velocità) la miscela di farina. La pasta sarà appiccicosa, tutto ok.
5. Riversarla sulla teglia unta o su carta forno, e a seconda di che dimensione desiderate per i biscotti formare un rettangolo 12-15 x 30 cm. o due più piccoli. Levigare i lati e la superficie con la spatola bagnata o unta e spargere sopra zucchero (possibilmente a grana grossa, l'effetto è più  bello).
6. Cuocere per 25 minuti e rimuovere dal forno. Spruzzare leggermente con acqua, renderà più' facile tagliare i biscotti. 
7. Attendere 5 minuti e poi tagliare con un coltello affilato. Occhio ad andare, con decisione, in senso perpendicolare, altrimenti i biscotti "accappotteranno", dice il palermitano: cioè cadranno su se stessi durante la seconda fase in forno.
8. Abbassare la temperatura del forno a 150 e terminare di cuocere i biscotti, in piedi sulla teglia, per altri 25 minuti, fino a quando saranno asciutti e inizieranno a dorarsi. Se ne rompete un pezzetto è anche possibile che li sentiate ancora umidi al centro, ma continueranno ad asciugarsi mentre si raffreddano.

Conservare a temperatura ambiente in scatola chiusa, si mantengono benissimo per settimane!



1 commento:

  1. Ciao antonella, sono approdata sul tuoblog seguendo la torta gerbaud! Sei molto brava, complimenti!

    RispondiElimina

Babà a lievitazione naturale

La ricetta del babà con il lievito di birra l'ho già pubblicata molto tempo fa in questo post. A quei tempi il fido Frankenstei...