Biscotti tipo cantucci, versione moretta


Ogni tanto non tutto il male viene per nuocere, ed è il caso di questi biscotti nati assolutamente per caso e per giunta da un errore nella lavorazione di un'altra ricetta... che non era nemmeno di biscotti. Nella storia si conta finora un solo caso simile
Avvertenza: le mandorle caramellate apportano un contributo essenziale. Se non ci sono, si possono usare mandorle semplicemente tostate, oppure ve le potete caramellare voi, perdendo un po' di tempo in più.
La pasta è piuttosto densa - con l'occasione ho risolto pure un problema, cioè di scoprire quanto lievito ci volesse per ottenere la consistenza di certi cantucci giganti in vendita in uno dei nostri caffè preferiti.

  • 300 g. di farina 00
  • 130 g. di zucchero
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 50 g. di mandorle caramellate
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 50 g. di burro
  • 50 g. di margarina
  • 20 g. di olio di mais (in mancanza 60 di burro e 60 di margarina)
  • 1 uovo M
Lavorare burro, margarina, olio e zucchero a crema, aggiungere l'uovo e poi la farina mista a sale, cacao e lievito. Alla frolla ottenuta unire le mandorle. 
Formare un serpente e cuocere a 180 gradi per mezz'ora. Lasciare intiepidire, tagliare a fette e rimettere in forno a biscottare per 15 minuti. 
Tirare fuori, lasciare raffreddare e conservare, ammesso che ne restino, in scatola di latta. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi