Biscotti del pollaio



No che non sono per le galline. Li chiamo così perché sono pieni di semi. Ma sono davvero buonissimi e la farina di farro apporta quel certo je ne sais quoi. Quello che a me poi piace particolarmente è la forma a cuscinetto, risalente all'originale (che in Francia si chiama biscuit Cocotte) in quanto semplifica le cose quando si tratta di fare le porzioni, tagliare, etc., insomma tutta la parte che trovo meno divertente e che mi fa venire per un secondo il pensiero eretico se non sia meglio andare a comprarseli, i biscotti.
E invece non è meglio. Perché non c'è niente da fare, son più buoni, questi.

  • 160 g. di farina di farro bianca
  • 160 g. di farina di farro semintegrale
  • 160 g. di zucchero semolato fine
  • 100 g. di semi misti (lino, girasole, sesamo...)
  • 4 g. di lievito per dolci
  • una bustina di zucchero con vaniglia 
  • 75 g. di burro fuso, freddo
  • 45 g. di olio di mais o girasole
  • 30 g. di uovo intero (sbattere a frittata e pesare)
  • 70 g. di acqua
  • 5 g. di sale
Tostare per prima cosa i semi. Basta poco, ma fa venire fuori tutto il sapore.
Mescolare nella ciotola dell'impastatrice tutti gli ingredienti asciutti. Fare una fontanella e versare la miscela degli ingredienti liquidi, poi lavorare brevemente con la frusta K fino a ottenere un impasto omogeneo. Se fosse troppo duro aggiungere eventualmente un po' d'acqua un cucchiaio per volta.
Raccogliere la pasta a palla, avvolgere in pellicola e fare riposare al fresco per due ore.

Porzionare i biscotti è quanto di più semplice esista: prendere la pasta, dividerla in 4 porzioni e con ognuna di esse formare un serpentello largo 1,5 cm. circa. Appiattirlo con le mani e poi tagliare col coltello porzioni lunghe circa 4 cm. Disporre i biscotti su una teglia rivestita di carta forno e cuocere in forno caldo a 180º per 15-17 minuti. 
Questi biscotti si conservano molto a lungo in una scatola a chiusura ermetica e non perdono mai friabilità e fragranza.

Commenti

  1. Il nome di questi biscotti mi ha incuriosito moltissimo: bravissima, adoro tutti i semi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assomigliano molto anche a certi biscotti in commercio in Italia. Se provi raccontami! ciao!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Giammelle d'uova, alias: savoiardo giulianese

"Pasticciotti" natalizi