Coulants alla mela




Questo dolcetto appartiene alla categoria delle mono-porzioni da servire tiepide e nasconde, di conseguenza, un cuore cremoso, al quale le foto non rendono merito. Il lettore però, sapendo che qui da me c'è poco da cercare in fatto di arte fotografica, vorrà fidarsi e provare perché si tratta di un'ottima alternativa al classico tortino caldo al cioccolato. Liberissimi poi di metterci il tocco del maestro e servire ogni porzione con salsa alla vaniglia o un ciuffo di panna... impiegherete molto di più a montarla che a preparare i tortini - promesso - se utilizzate la composta di mele pronta. A me piace quella fatta in casa, ma sono gusti, e non va via più di mezz'ora.
La ricetta mi viene da Eryn folle cuisine.

Queste dosi sono per quattro porzioni. Si parte da
  • 140 g. di composta di mele, pronta o preparata in casa facendo stufare una grossa mela a pezzetti con pochissima acqua e poi frullandola col mixer.
  • Burro, 50 g.
  • Una presa di cannella (che sarebbe opzionale secondo Herr Dr-Dr l'odiatore della cannella, ma non secondo la qui presente e scrivente moglie, che instaura in proposito una dittatura perché dove c'è la mela...)
Aggiungere il burro alla composta ancora tiepida e lasciarlo sciogliere.
Battere insieme:
  • Uova intere, 2
  • Zucchero, 40 g.
  • Farina, 50 g.
  • Semi di vaniglia o zucchero vanigliato
Mescolare bene la composta di mele ed incorporarla  alla pasta base (non al contrario). Amalgamare e suddividere in quattro stampini imburrati e infarinati. Cuocere a 200º per 7-8 minuti, non di più (altrimenti viene fuori una semplice torta al sapore di mela) e servire caldo o al massimo tiepido.

Commenti

Post popolari in questo blog

Biscotto materano da latte

Paste svizzere

"Pasticciotti" natalizi