giovedì 18 gennaio 2018

Crème caramel lieve lieve


E buongiorno, e buon anno a tutti.
Un pochino tardi per dire "buon anno", visto che gennaio ormai è arrivato più che a metà. Si cucina poco, e si arranca tanto di qua e di là come accade a chi sta per cambiare lavoro e combatte tra mille sensazioni contrarie! Di qui la mia lentezza nel pubblicare, che sta diventando proverbiale come pure la mia scarsissima pazienza nel fare le foto ai dolci. Mi si perdoni il paragone: fossero foto osé, probabilmente ritrarrebbero gente seduta al gabinetto.
Cambiando discorso visto che un blog di cucina non è il luogo più adatto per parlar di cessi, cerchiamo di ripartire con la lista della roba in attesa di pubblicazione, a cominciare da questo budino che sembra una crème caramel come mille altre, e invece ha una particolarità. Fatevi avanti col cucchiaino, e la scoprirete al primo assaggio: è leggerissimo, con consistenza di nuvoletta.
Si prepara in pochissimo tempo e l'unico guaio è che, appunto perché è cosi angelico, ce ne vorrebbe un secchio intero a persona.

La ricetta è per 4 budini.

  • latte intero, 500 g.
  • una bacca di vaniglia incisa, o solo i semi
Portare ad ebollizione e lasciare in infusione 15 minuti. Nel frattempo mescolare con una frusta a mano
  • 4 rossi d'uovo (non buttate gli albumi ché vi servono!)
  • zucchero, 100 g.
  • amido di mais, 40 g.
aggiungendo eventualmente una cucchiaiata di latte se i rossi sono piccoli e la miscela risulta difficile da gestire.
Ritirare la vaniglia, versare il latte sulla miscela continuando a mescolare. Filtrare (eh sì, è un passo noioso ma necessario), e rimettere sul fornello fino a ottenere una crema. Ci vorranno circa 5 minuti, da utilizzare per mettere a bagno

  • 8 g. di gelatina
Quando la crema è crema...  aggiungere la gelatina ben strizzata e lasciare raffreddare completamente.

Adesso è tempo per l'ultima operazione: riprendete quei famosi albumi e montateli a neve, aggiungendo alla fine 
  • 4 cucchiaini di zucchero a velo
che agiranno da stabilizzante. Incorporarli alla crema, piano piano, con la spatola flessibile, andando dal basso verso l'alto e sollevando bene la massa.
Distribuire in 4 stampini che avrete riempito di caramello liquido e tenere in frigo per almeno due ore.

Nessun commento:

Posta un commento

Mousse di cocco e vaniglia con frutta esotica (e ingrediente segreto)

Aridaje coi budini, sì? e quindi è meglio se questo lo facciamo precedere da quattro informazioni in più, anche se magari siete capit...