Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2010

Malakoff-Torte

Immagine
Il Malakoffkuchen già lo conoscete, e adesso ecco che arriva la parente ricca: la torta Malakoff, che poi sarebbe la cugina austriaca del tiramisù. Ricostruito l'albero genealogico, vi dico anche perché si chiama così: fu creata da un pasticcere di Parigi in onore del generale Pelissier, il quale, durante la campagna di Crimea nel 1855, aveva conquistato il Bastione Malakov e ottenuto, a celebrazione dell'impresa, il titolo nobiliare di Arciduca Malakoff.
Quanto a me, l'ho preparata per celebrare l'amica Titti, insieme con la crostata del post precedente e a varie altre cose che vi presenterò a breve... Non voglio prendervi in giro: non è semplicissima, ed è meglio prepararla in diversi tempi, iniziando il giorno prima con la base perché, poi, deve riposare in frigo per almeno due ore. Ma se avrete la pazienza di fare tutto per benino, vi ricompenserà dello sforzo.

Base di pan di Spagna e Savoiardi per la decorazione:
7 uova sette, M;190 g. di zucchero;90 g. di amido di g…

La crostata delle Mille e una notte

Immagine
Ri-ciao a tutti dalla Germania... e se c'è qualcuno che si sta lamentando del caldo (vero, palermitani?), io gli rispondo, con rispetto parlando, che lo scirocco è come certi amici: lo apprezzi quando lo perdi. E io, in questo momento, qualche grado in più - almeno una decina, siamo giusti - non lo disprezzerei. Qui c'è di nuovo quel bel colore topesco del cielo, e di buono c'è solo che l'odore di pioggia e selciato bagnato mi ricorda i tempi in cui, arrivato settembre, si cominciava a pensare ai disegni da fare nel diario nuovo, o allo zaino di moda per l'anno scolastico in arrivo. Odore di terra umida, foglie, cartoleria e legno di matita. Inconfondibile.
Adesso settembre vuol dire altre cose e tra queste una pochissimo gradevole: dieta. Perché, ovviamente, quando si torna dalle vacanze si porta qualche souvenir a carattere, diciamo così, adiposo. L'anno scorso le conseguenze erano peggiori, ma quest'anno, complice una breve sosta romagnola con annessa pia…