Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Tarte Al'coloche

Immagine
Freddo cane.
Altro che Pasqua: qua tra poco arrivano i pinguini, al posto delle colombe. Non è che manchi la voglia di uscire, è che poi uno deve tornare indietro a cercare il naso che gli è cascato per strada. Momento favorevolissimo per farsi una scorta di pasta sfoglia, e di conseguenza la tarte Al'coloche - dolce del nord della Francia, che preparo secondo la ricetta di Chef Simon che non so se abbia una faccia e un'identità precisa, o se si chiami davvero Simon, ma non sbaglia mai. Anche stavolta.  Vi scandalizza il pepe nella crema? E invece fidatevi: ci va. E ci sta pure bene.  Riduco le dosi perché Chef Simon le fornisce per ben due crostate.
Base: Pasta sfoglia per foderare uno stampo da 24 o 26 cm., con tanto di bordo. Come prepararla ve lo dico qui; potete usare anche la versione rapida (qui)Ripieno:
1 chilo di mele (renette, Boskoop, Elstar);75 g. di zucchero in zollette;2 uova;200 ml. di panna; vaniglia;pepe (bianco); 125 g. di zucchero  finissimo. Sbucciate le mele…

Muffins postmoderni tra Starbucks e i boschi germanici

Immagine
Muffins morbidissimi, che utilizzano l'impasto genere Starbucks con la ricetta che è riuscita a giungere fortunosamente nelle mani di Stefania, in arte l'Araba Felice, e lo combinano con le marmellate made in Brandenburg, anzi, made in casa mia. Ho scritto da qualche parte che le ricette su Internet sono la quintessenza del postmoderno, perché si sa come "partono", non si sa come si trasformano... In questo senso questi muffins piacerebbero perfino a Borges. Stefania ha parlato dei muffins Starbucks in una discussione su Cookaround, non sul suo blog, e chissà perché delle due ricette che segnala solo quella al cioccolato ha avuto una gran fortuna mediatica. Quelli ai mirtilli no, peccato! Contribuisco io, ovviamente ringraziando...  Questa dose vale per 6 muffins:
25 g. di burro +30 g. di margarina, morbidi;50 g. di zucchero (battere a crema, montando bene)
Amalgamare bene
1 uovo Setacciare a parte 185 g. di farina,1/2 cucchiaino di sale, 2 cucchiaini di lievito per do…

Patsavouropita

Immagine
Il mio lavoro non ha più a che fare con i Greci e il greco ormai da molto tempo e non ho capito se mi dispiaccia o no essere entrata a far parte di quelli per cui la Grecia è una meta turistica e un argomento d'attualità. Un po' sì. Un po' tanto, forse. O forse non così tanto. Non lo scoprirò mai... Intanto però conoscere la lingua mi serve se non altro per lo scopo più prosaico del mondo: la cucina greca, che ci piace tanto... Così cerco le informazioni direttamente alla fonte e posso scansare sia le ricette ritrasformate per stranieri che Google Translate. Per vedere in faccia il pericolo in agguato in entrambi i casi basta un'occhiata alle confezioni di prodotti esotici (e non solo) tipo spezie (Pollo miscela caldo per riso) oppure a certi ricettaridi cucina italiana in vendita qui (l'ultima chicca: Pizza, 200 g. di farina e 40 g. di lievito di birra, condimento a base di varia roba improbabile tra cui l'immancabile ananas).  Patsavouropita vuol dire: torta …

Alfajores tipo Havanna, e Dulce de leche

Immagine
O mama mama mama, sai perché mi batte el corazòn? ho visto... no, non ho visto Maradona: ho visto gli alfajores Havanna perché me li sono trovati davanti al supermercato spagnolo di Berlino, che ha tanti prodotti sudamericani, e mi sono rimasti fissi in testa - e io quando mi fisso su una cosa...  Per chi non li conoscesse, sono pasticcini argentini, che esistono in diverse varianti - in questo caso si tratta di quella del Mar del Plata, che poi è l'unica a me nota: pasta frolla tenerissima e dentro, dulce de leche. Ora l'acquisto di un pacchetto non era una cattiva idea: a parte che son buonissimi, il coniuge apprezza parecchio le caramelle mou come pure il dulce de leche.Per procurarsi una confezione di latte condensato cremoso, Herr Doktor-doktor mette da parte qualsiasi riserva e infrange un tabù familiare, cioè il fatto che è prodotto da una nota multinazionale che noi, sia detto con fierezza, evitiamo come la peste. Problema: nove euro a confezione, perché Havanna è tra …

Southern Pecan Pie

Immagine
Ovvero, la torta che sembrava di cioccolato... e non lo era! Il pecan pie è originario degli stati del Sud, ma è diventato presto un classico. Lo trovate sulle tavole a Thanksgiving, a Natale e in altre occasioni speciali, spesso accompagnato da panna montata. Le noci pecan sono miste al ripieno, che è un custard, cioè una crema liquida che si rassoda in cottura; in forno vengono a galla e formano sulla torta una crosticina croccante che è una delizia. Sono tanto buone, ma conviene comprarle a fine autunno altrimenti costano un occhio, e se vi viene in mente, com'è successo a me, che volete il pecan pie e lo volete subito, sono guai... Si possono conservare anche per un anno nel freezer, se è per questo.  Prima di partire con la ricetta devo confessare una cosa - non amo modificare le ricette, specialmente quelle dei libri di cui mi fido al cento per cento. Ma in questo caso, non ce la faccio. Le dosi del ricettario della Williams-Sonoma mi mettono paura - è tutta melassa, e …

Pancakes II (di Wayne Gisslen)

Immagine
"Ah...lo sciroppo d'acero"! Così sospirava Herr Doktor-doktor al supermercato, lasciando intuire che volentieri se ne sarebbe portato a casa una bottiglia, assegnandole al compito a cui altri destinano il whisky: sostegno e consolazione nelle ore (spesso notturne) di superstress lavorativo. Per quella volta l'abbiamo lasciata lì dov'era, ma poi mi è venuta l'idea di fargli una sorpresa. Sabato colazione casalinga: all'americana. Pancakes con il suo (e non solo suo) amato sciroppo d'acero, e muffins. No - uova al bacon no, va bene nostalgie, ma a quel punto non ci arriviamo. Questa è la ricetta che Wayne Gisslen propone nel suo testo per le scuole "alberghiere" Professional Baking, leggermente diversa dall'altra che uso (quella della King Arthur Flours) perché la pastella è davvero molto fluida. All'inizio sembra impossibile che funzioni, anche se Gisslen indica con molta precisione non solo le dosi, ma anche le percentuali di ogni i…