Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2016

Mini plumcake allo yoghurt

Immagine
Quando ero piccola, stravedevo per le merendine confezionate. Per me sono rimaste legate in modo indissolubile ai ruggenti anni Ottanta, in cui l'Italia scopriva le meraviglie della società dei consumi. A casa mia erano una presenza fissa malgrado le eroiche resistenze dei genitori, ed erano l'oggetto di discussioni di un certo peso a proposito della possibilità di comprarle o di mangiarle ("se non finisci la pasta con la verdura, domani niente merendina a scuola!" " e certo che non puoi avere fame se mangi sempre quelle schifezze: da domani abbiamo chiuso!")

Come spesso avviene in questi casi, non mi piacciono più, e non solo perché qui in Germania la loro disponibilità è limitata; quando dico che qualcosa "puzza di merendina", non è un complimento. Però, certi ricordi non ti lasciano facilmente, e in questi casi...
... in questi casi si tarocca, no? Instancabile come l'industria tessile cinese mi metto alla ricerca della copia perfetta, e (…

Magdalenas de nata (di Miriam Garcia)

Immagine
Se nel vostro frigo ci fosse per caso una confezione di panna che si annoia, la soluzione ce l'ho io: Magdalenas de nata. Questi dolcetti spagnoli cugini dei muffins e delle madeleines, che in un'altra variante prevedono in alternativa l'uso di olio, li preparo secondo la ricetta di Miriam Garcia (El invitado de invierno). Sono molto semplici, soffici e aromatici grazie alla panna. Tradizionalmente, le magdalenas de nata  non prevedono l'aggiunta di frutta fresca o secca, cioccolato, etc., ma nulla vieta di sperimentare! In Spagna si usa per la lievitazione la cosiddetta gaseosa, nota anche come los papelitos perché si vende in bustine. Si tratta di una sostanza a base di bicarbonato che favorisce particolarmente lo sviluppo di gas e il conseguente aumento di volume. Peccato che qui non la trovi da nessuna parte, diversamente dal lievito, anche lui spagnolo, marca Royal, che invece riesco a beccare al supermercato iberico e latinoamericano. Molti anni fa i miei primi te…

Biscotto per gelato II (e merende vaniglia-amarena)

Immagine
Una ricetta  (americana) di biscotto per fare il gelato-sandwich l'avevo già pubblicata qui, con l'avvertenza che il suddetto biscotto non smentiva la sua origine per quanto riguardava la carica zuccherina. Alla ricerca di un'alternativa meno stucchevole, ne ho messo a punto un altro, dalla consistenza diversa e più adatto a ripieni dolci (come, nel mio caso, le amarene sciroppate presenti all'interno).
La pasta si lavora con estrema facilità ed il problema sarà solo resistere a non mangiare tutti i biscotti prima di poter farcirli col gelato.
Ricetta per 8 sandwich (quindi 16 biscotti di 6-7 cm di diametro).
Farina 00, 125 g.Zucchero a velo, 50 g.Burro, 50 g.Miele, 10 g.Uovo intero sbattuto, 25 g. Bicarbonato, 1/2 cucchiainoGocce di cioccolato fondente, 1 cucchiaio. Per il dolce della foto, inoltre: Gelato alla vaniglia, vostro o altruiAmarene sciroppate (idem).
ntridere la farina mista al bicarbonato con il burro. Aggiungere lo zucchero a velo, il miele e l'uovo e…

Gelato vaniglia e amarena

Immagine
Ci sono stati alcuni giorni d'estate, ma d'estate sul serio. Tipo 30 gradi. A queste latitudini, è una fortuna e ne ho approfittato: si spegne il forno, vai col gelato.Non è facile se si sta in mansarda: la gelatiera, modello medievale (quella col cestello che va in freezer, per intenderci) soffre se l'appartamento è caldo, ma con un po' di pazienza va tutto bene. Complici le amarene preparate l'anno scorso, da utilizzare perché tanto ho appena preparato le nuove... vaniglia e amarena!
Avvertenza... io con i gelati a scorciatoia (frutta surgelata e frullata, Nutella, altri procedimenti casalinghi di cui si legge qua e là) non vado d'accordo. Forse non sono capace io, ma non sanno di vero gelato e poi ci vuole il martello pneumatico per fare le porzioni. Le uniche ricette di cui mi fido, anche se non ho sempre la pazienza per prepararle, sono quelle che ho pubblicato finora e il segreto è sempre quello: amido di tapioca e un certo quantitativo di liquore. Con ques…

Lemon-Almond Biscotti (di Re Artù)

Immagine
Breaking news: Herr Dr.-Dr. ha imparato a preparare i biscotti. Se mi avessero fatto vedere il video, avrei pensato a una bufala, tipo Lercio. E invece è vero. Il problema è sempre il solito - ritorno dalle vacanze con ricco bottino di biscotti greci che però non è possibile far fuori ai ritmi per lui abituali, (circa 10 per ogni colazione) essendo la moglie a dieta; più la sua (a dire il vero lusinghiera) filosofia di base, "sono meglio i tuoi". "Ma io per adesso di biscotti non ne faccio!"  "Li faccio io: insegnami!" Ha scelto i suoi preferiti, i biscotti nel senso americano, e in particolare questo tipo, noto in casa come il Biscotto Maledetto da quella volta, un paio d'anni fa, che in un momento un po' stressante (un po' tanto, ammettiamolo) fui io a farne fuori un'intera scatola. 
Breaking news 2: c'è riuscito. Certo, da vedere è uno spasso perché cerca di applicare alla pasticceria le stesse regole del laboratorio e pesare 240 gra…